Diario Uncategorized

Cose politicamente scorrette che puoi fare in casa in questi giorni

Un amico poco fa mi ha detto:

Ma quando mai ti ricapita di poter dire di aver salvato il mondo, stando a casa e in pigiama ?!

Cavolo, i miei amici sono proprio delle persone geniali e profonde, ma questo è terribilmente vero. Non partiremo per nessuna guerra e dobbiamo solamente aspettare che tutto passi stando comodamente in casa connessi con il mondo.

Però ho pensato “e se non bastasse?”; siamo animali sociali. Sul web ci sono consigli di ogni genere su come ammazzare la noia, allora ho scelto di di creare questo breve articolo in cui vi consiglio cose “politicamente scorrette” che potete fare in casa al posto di scaricare le frustrazioni su personale sanitario o tutti gli esseri umani attorno a voi.

1 – PornHub

Siamo costretti alla clausura fino al 3 aprile, quindi non facciamo come il signore denunciato per aver violato il decreto perché aveva un bisogno impellente di andare a prostitute.

Il famosissimo sito web a luci rosse ha deciso di offrire gratuitamente a tutta Italia l’accesso a Pornhub Premium. in pochi click e senza bisogno di inserire la carta di credito  è possibile entrare nella sezione Premium del sito e visitarlo per tutto il mese.

L’abbonamento normalmente ha un costo di 9.99 euro al mese e di 95,88 euro all’anno.

A questo link trovate l’offerta.

2- Guarda programmi trash

Ognuno di noi ha un programma del cuore di cui si vergogna. Non è vero che se guardi trasmissioni trash ogni tanto allora diventi automaticamente stupido. La mente ha bisogno di svagarsi.

Diffida di chi vede tutto bianco o nero. Conosco persone coltissime e molto più intelligenti di me, che dopo una giornata passata a far fumare la mente stanno un’oretta davanti alla tv a guardare “ex on the beach”. Ovvio: non approfittare di queste giornate per buttarti davanti alla tv come una larva, a ingerire qualsiasi tipo di grasso saturo e guardare 24 ore del Grande Fratello. Una via di mezzo può andare bene.

3 – Bevici su

Bisogna sempre essere ubriachi. Tutto qui: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del Tempo che vi spezza la schiena e vi tiene a terra, dovete ubriacarvi senza tregua. Ma di che cosa? Di vino, poesia o di virtù : come vi pare. Ma ubriacatevi. E se talvolta, sui gradini di un palazzo, sull’erba verde di un fosso, nella tetra solitudine della vostra stanza, vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa, chiedete al vento, alle stelle, agli uccelli, all’orologio, a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che scorre, a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, chiedete che ora è; e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l’orologio, vi risponderanno: “È ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o di virtù, come vi pare.

– Charles Baudelaire –

Un bicchiere di vino non ha mai fatto male a nessuno. Ti dimenticherai di tutto, anche di aver vissuto un mese di clausura.

4- Tieni un diario della clausura

Un’idea simpatica e che può aiutare a tenerti compagnia è quella di riunire le tue altre personalità e creare un diario della clausura.

“Giorno 1 – ore 23.12 : mio fratello è stato in bagno solo per 4 minuti. Un alieno deve essersi impossessato di lui”;

“Giorno 2 – ore 14.00 : falso allarme, oggi il fratello è stato in bagno 4 ore. Tutto regolare”.

Io sto facendo un video-diario dell’Apocalisse, in cui mi diverto tantissimo a spuntare di punto mi bianco davanti a mia madre e urlare “moriremo tuttiiiii!!!!”. Ogni giorno reagisce in modo diverso e prima o poi mi picchierà.

La cosa divertente è che potremmo raccontare di essere sopravvissuti. O magari no.

5- Elimina lo stress

Hai un gatto, un cane o un fratello?

Stressali un po’ facendogli dei video o dei piccoli scherzi (senza maltrattarli) .

Su TikTok trovate tanti video simpatici che potete ricreare con i vostri animali domestici.

I fratelli sono stupidi : se lo meritano; i cani ti amano comunque; i gatti già ti odiano.

Non hai nessuno su cui scaricare le tue frustrazioni? Mi spiace per te.

6- Leggi “on the loo”

 

Il bagno è un luogo sicuro. E’ l’unico posto in casa in cui NESSUNO dovrebbe essere autorizzato a stressarti. Non è sconvolgente scoprire che il 52% degli italiani ami leggere in bagno.

Sei chiuso in casa: puoi stare al gabinetto finché non perdi l’uso delle gambe.

So che adesso starete pensando: “ma se io ho 25 parenti e un solo bagno come faccio?”. Vi aiuto io, sono nella vostra stessa barca. In famiglia siamo solo in 4, ma ho un fratello che sta in bagno per 100 persone. Ecco: qui serve solo organizzazione. Quando ero piccola, mia zia si divertiva a darci i numerini con gli orari per andare in bagno e chi si svegliava prima, aveva l’orario migliore.

Non sono una cima in matematica, ma rimarremo in casa fino al 3 aprile e in una giornata ci sono 24 ore. Quindi, anche se in famiglia siete in 18, direi che si si può organizzare… anche senza l’aiuto di mia zia che vi da il numerino.

 

 

Ragazzi questi erano i miei suggerimenti di cose “politicamente scorrette” da fare chiusi in casa.

Ci vediamo nel prossimo articolo sulla clausura. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *