Musei

Il mondo dal divano: musei chiusi, musei aperti

seconda parte

Povera illusa, nel primo articolo sui musei chiusi/aperti italiani che trovate cliccando qui, scrivevo che saremmo dovuti rimanere in casa fino al 3 aprile. Ora dicono fino al 3 maggio, ma io non ci casco più. Quindi basta, armiamoci di cellulare, pc, tablet e andiamo a farci un viaggetto.

Come ormai sapete, studio storia dell’arte e i miei professori ogni giorno ripetono “ dovreste andare al Louvre, dovreste andare a New York” ecc.
Beh, ho 24 anni, amo viaggiare e quando lo faccio solitamente ho nello zaino 200 euro, una tenda, e tanta voglia di andare. Quindi a meno che io non riesca a convincere qualcuno a farmi salire su un aereo, avere un posto letto e cibo gratis … beh viaggiare non è sempre possibile.
Ah no scusate, anche se avete risparmiato e potreste viaggiare.. NO. Non potete. Coronavirus.
L’altro giorno ho parlato con un ragazzo ( lo chiameremo Gigio) che segue la mia pagina Instagram e mi stava raccontando di come i suoi piani per le vacanze estive fossero miseramente crollati.
Indovinate dove voleva andare? In Nepal o da qualche parte in Asia, esattamente quei posti che io dovrò studiare per la tesi di laurea (sempre che ci arrivi). Quindi non mi sono sentita troppo  cattiva, quando il mio alter-ego è uscito fuori e un po’ ci ha goduto. Si, perché non vale che io sto chiusa in casa a studiare l’India e l’Asia e voi viaggiate. Maaaa oh, com’è sta storia?
Comunque, non è vero, mi dispiace per tutti coloro che, per forza di cose, devono rinunciare al proprio spirito di viaggiatori. Vi capisco, perché anche se non faccio viaggi extra-lusso non mi sono mai fatta mancare niente e il mio ragazzo ha più volte acconsentito a saltare qualche pasto per andare a vedere musei costosi. Dopo la clausura erigo una statua in suo onore e sarà più o meno così:
Però, tranquilli, ho la soluzione: armatevi di alcool e pc o smartphone. Andiamo in giro per il mondo continuando a vegetare sul divano.

 Pronti? Andiamo.


01- National Archeological Museum – Atene

Il Museo Archeologico di Atene è il più grande della Grecia e uno tra i più importanti al mondo.  Il museo ha messo a disposizione le opere al suo interno divise per periodo o tipo di materiale usato, collezioni ecc.

Un lavoro da certosini che le persone super ordinate ameranno. Inoltre hanno arricchito il tutto con spiegazioni dettagliate delle varie opere. Le lingue disponibili sono il greco e l’inglese.

Puoi visitare il museo cliccando qui


 

02- El Prado- Madrid 

Sono molto contenta dal lavoro svolto dal Prado e ho avuto la fortuna di visitarlo poco prima di tutto questo casino con mio fratello (vi parlerò di questo viaggio sfigato più avanti).

Se masticate lo spagnolo vi consiglio di andare a guardare la loro pagina Instagram dove tutti i giorni alle 9 del mattino una guida del museo ti porta a scoprirne i tesori.

Il sito internet invece è classico e anche questo organizzato per periodi, autori, tecnica… lavoro ancora più perfezionista di quello svolto dal museo di Atene. Cliccate qui per visitare il Prado.


03- The National Gallery of Art – Washington DC

Qui trovate opere di Van Gogh, Rubens, Hopper (molto amato in questo periodo), Leonardo Da Vinci, Giorgione e tanti altri. Inoltre la galleria ha creato tantissime iniziative molto interessanti per far divertire i più piccini ed allestito due mostre virtuali (Degas e Raffaello) per i più grandi

Clicca qui per farci un salto.


04- louvre- parigi

 

Il Louvre ci delizia con una infinità di tour virtuali. Clicca qui per scegliere in quale stanza perderti.


05- Google Art & culture

Ultimo, ma non ultimo non poteva mancare Google art. Qui potete passeggiare ovunque vogliate e visitare moltissimi musei : Munch Museum, The MET, National museum of Asian Art e tantissimi altri.

Google Art è organizzato benissimo e potete addirittura cercare opere partendo dal vostro colore preferito, per esempio. Ogni settimana crea in evidenza delle “storie interessanti della settimana” : si tratta di brevi articoli con immagini ricercate.

Se scaricate l’app, trovate una funzione che tramite un vostro selfie trova le opere d’arte che più vi somigliano. Provatelo, è molto divertente.

Se volete un consiglio di dove andare in viaggio, cliccate qui e trasportatevi nelle grotte di Ajanta, in India. Potrete passeggiare all’interno dei templi in grotta Hindu più belli e maestosi.